Elimina il comportamento distruttivo di un cane

ELIMINA IL COMPORTAMENTO DISTRUTTIVO DI UN CANE

L’inclinazione distruttiva di un cane può manifestarsi in diversi modi: scavare, graffiare o rosicchiare sono solo alcuni esempi. Qualsiasi altro comportamento che danneggi la tua casa o le tue cose può essere definito distruttivo.

Poiché questo tipo di comportamento distruttivo è abbastanza frequente, abbiamo deciso di dedicarvi diversi capitoli. Troverai un capitolo dedicato a come affrontare il problema dei cani che mordono gli oggetti, poi un altro dedicato ai problemi di pulizia.

Il danno causato da un cane non ha bisogno di essere esteso per essere riconosciuto come un fastidio. Il danno, che sia minimo o distrutto oggetti di scarso valore, può essere irritante, soprattutto se il comportamento persiste.

Non dovresti mai perdonare il comportamento distruttivo di un cane, credendo che il danno non ne valga la pena. Il cane penserebbe che questo tipo di comportamento a volte può essere appropriato, soprattutto perché trova un certo piacere in queste attività.

Forse non ti dispiace che il tuo cane si diverta a distruggere un tappeto del valore di 70 euro. Se invece attacca un tappeto orientale di 5000 euro, non lo apprezzerai di certo e consideri che il suo comportamento è inaccettabile.

LE CAUSE

Perché i cani scavano? Perché si graffiano e perché mordono? Per loro è un ottimo modo per rilasciare lo stress che sono stati in grado di accumulare, per liberare troppe energie o emozioni. Inutile dire che questa attività è quindi molto vantaggiosa per loro.

In generale, i cani scavano per l’occupazione. È come una terapia, un’opportunità per annusare il terreno con il naso, cercare qualcosa e scoprirne i segreti.

A volte i cani effettivamente scavano per seppellire un osso, come si può vedere nei cartoni animati, o per nascondere un piccolo pezzo di cibo, che conservano per dopo.

A volte scavano anche per fare un piccolo “nido accogliente”, un angolo confortevole dove sdraiarsi tranquillamente. Raramente accade che scavano per salvarsi da una situazione appiccicosa.

Scavare generalmente riflette sentimenti di ansia, stress e frustrazione in un cane. È scavando che evacua.

Questo comportamento distruttivo di solito si manifesta quando si verifica un cambiamento nella vita del tuo cane. I cani hanno tre posti preferiti per dedicarsi a questa attività:

1. In giardino, molto spesso in un’area recintata.

2. Davanti a una porta, soprattutto se il cane è confinato in una stanza o lasciato solo a casa.

3. Dentro la casa, colpendo il pavimento o il tappeto.

I proprietari immaginano che il loro cane stia scavando per salvarsi (il che è probabile), o anche per unirsi a loro (lasciatemi dubitare).

LA SOLUZIONE

Cosa si può fare per porre rimedio a questo tipo di comportamento distruttivo? Il primo passo è cogliere il cane in flagrante, il che non è sempre facile. Tuttavia, sarà più facile per te prenderlo e correggerlo, se il crimine si verifica all’interno della casa. Sorprendere un cane che scava una buca in giardino è improbabile.

Se, tuttavia, cogli un cane sul fatto, ecco tre passaggi da seguire se vuoi farlo superare questa mania:

1. Utilizzare un collare di addestramento per correggerlo.

2. Metti le cose in chiaro, avendo cura di far sedere il tuo cane in anticipo, in modo che sia più attento.

3.Fai il punto in cui scava la sua buca spingendo indietro.

Dovrai addestrare il tuo cane usando il collare di addestramento e chiedendogli di sedersi. In questo modo, sarai in grado di tenere sotto controllo il comportamento del tuo cane, terminando il processo di distruzione.

Far sedere il cane aiuta a catturare la sua attenzione, mettendolo nella posizione più comoda per lui. Considera anche l’utilizzo dell’effetto placebo del guinzaglio. Vedrai di persona che stare seduti è la risposta a molti comportamenti sovversivi negli animali.

Se riesci a correggere il tuo cane con il collare di addestramento, cogliendolo sul fatto, potresti non dover mai più affrontare un simile comportamento in futuro. Ma queste opportunità non si presentano molto raramente. Allora quali sono gli altri mezzi di intervento?

Il corso dell’azione varia a seconda dei motivi che hanno spinto il cane a scavare. Ma è sempre utile distogliere la sua attenzione, indicando un punto in cui il danno arrecato sarà meno fastidioso per te, o addirittura incoraggiarlo a mordere uno stinco di manzo (o qualsiasi altra alternativa adatta per un cane).

Se scegli quest’ultima opzione, assicurati di dare al tuo cane l’oggetto masticabile solo in situazioni in cui c’è il rischio che possa inseguire qualcos’altro. Ad esempio, dagli il suo osso solo quando sei lontano, se si comporta in modo distruttivo solo quando sei lontano. Apprezzerà ancora di più questi momenti se sono rari. Tutta l’energia che ha speso mordendo l’oggetto suggerito sarà meno energia che ha speso per scavare le tue begonie.

È anche efficace per respingere la zona costantemente danneggiata dal tuo cane. Ad esempio, puoi diffondere un odore sgradevole nell’area interessata (spiacevole significa che respinge i cani). È meglio spruzzare il prodotto all’ultimo momento, appena prima di lasciare che il tuo cane vaghi per il giardino, in modo che le sue proprietà siano al massimo della loro efficacia quando necessario.

Assicurati di spruzzare tutte le aree che il cane può scavare. L’animale, facendo appello al suo senso più sviluppato: l’olfatto, andrà sistematicamente per la sua strada.

Il tuo cane andrà da un punto all’altro in successione, ogni volta respinto dall’odore sgradevole che trova lì. Spetta a te posizionare l’oggetto da rosicchiare lontano dai punti proibiti. Alla fine si trincererà lì. Se segui questa tecnica per più di due settimane, il cane avrà perso le sue cattive abitudini e la partita sarà vinta per te.

Eravamo interessati ai problemi posti dai cani quando scavano, ma questo metodo può essere adattato molto bene all’interno della casa, qualunque sia il problema di distruzione.

comportamento distruttivo

IN SINTESI

Ricapitoliamo: ci sono tre passaggi per rieducare un cane dal comportamento distruttivo. Prima di tutto, devi catturare la sua attenzione, quindi correggere il suo comportamento e infine rendere l’area danneggiata il più repulsiva possibile. La cosa più difficile è superare il primo passo.

Vi ricordiamo ancora una volta l’importanza dell’ordine “seduto”, ma questa volta chiediamo alla persona all’altro capo del guinzaglio, ovvero COOL.

Grazie a Insegnante, ho avuto l’opportunità di vedere le cose da entrambi i lati del guinzaglio. Ti posso assicurare che è più piacevole stare dalla parte del proprietario che dalla parte del cane. Nonostante questo, devo ammettere che riceviamo molto amore, anche se a volte è amore codardo.

Se ami il cane con cui vivi, farai del tuo meglio per creare l’ambiente più confortevole possibile per loro. Riusciamo a convivere con gli esseri umani quando non siamo stressati. Quello che non possiamo sopportare, tuttavia, è non sapere cosa aspettarci.

È molto complicato sapere cosa aspettarsi dopo aver ricevuto una correzione, perché gli esseri umani cambiano continuamente i loro stati d’animo.

Devi iniziare utilizzando ordini di base come:

· Pronuncia “sit” solo una volta.

· Non ripeterlo perché ci disturberà.

· Dopo averci fatto sedere, continua sempre con una correzione o un complimento. Credimi: ci accontenteremmo ogni volta dei complimenti. Sii risoluto e comportati come merita il cane.

· Non cambiare l’ordine delle cose. Lo prendiamo come è comunque.

· Sei abituato a emettere un suono per chiamarci, che chiami il nostro nome (devo ancora incontrare un cane che è felice di essere stato soprannominato “Snippy” dagli umani). Se sei seriamente intenzionato a usare questo nome umano, fallo prima di dichiarare cosa ti aspetti da noi.

· Cerca sempre di mantenere lo stesso tono quando ci ordini di sederci, per non rischiare di disturbarci. Ricorda, c’è molta pressione su di noi quando sappiamo che hai grandi aspettative da noi.

· Urlare, urlare, inseguirci e lanciarci cose non aiuterebbe la situazione. Al contrario, il nostro nervosismo aumenterà.

· Ricordati di premiare il tuo cane quando avrà soddisfatto la tua esigenza. Il Master suggerisce di farlo il 75% delle volte. Da parte mia, mi considererò soddisfatto se mi accarezzerai lo stomaco il 100% delle volte.

· Ecco un punto molto importante: non esitate a correggere severamente un cane che non ha agito correttamente ogni volta che lo merita. Altrimenti, noi cani non sappiamo più di cosa fidarci.

· Ricorda, quando vedi un cane in una postura, di ricordargli l’ordine a cui corrisponde. Rinfresca la nostra memoria.

Per noi cani c’è una grande differenza tra “Sit” e “Rest”. “Sedersi” richiede semplicemente che tocchiamo il suolo con i nostri quarti posteriori per alcuni secondi, prima di riprendere le nostre attività. “Rimani” significa che dobbiamo restare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *